alimenti BRUCIA GRASSI

Quali sono e come funzionano gli alimenti brucia grassi

Ecco quali sono gli alimenti brucia grassi, e come poter ottenere il meglio per la vostra nuova dieta alimentare!

alimenti-brucia-grassi1

È possibile mangiare e, attraverso l’assunzione di cibi, aiutare il nostro corpo a bruciare i grassi? Può sembrare un controsenso, mè davvero possibile farlo con regolarità. In commercio potete infatti trovare numerosi alimenti che possono innalzare il dispendioenergetico dell’organismo, andando a stimolare il vostro metabolismo basale, quello deigrassi e la produzione di calore. Si tratta pertanto di alimenti che richiedono un grande quantitativo di energia per poter essere assimilati: vediamo insieme quali sono e e perchè, se assunti correttamente, possono effettivamente conferire una buona mano d’aiuto ai vostri progetti di dimagrimento.

COSA SONO GLI ALIMENTI BRUCIA GRASSI

In primo luogo, è bene stringere il campo delle definizioni. Con il nome di alimenti che bruciano i grassi si intendono infatti dei cibi che possono incrementare il dispendio energetico dell’organismo, consentendo di bruciare maggiormente i grassi presenti.

alimenti_brucia_grassi

Il segreto è nello stimolare la c.d. “termogenesi” che, a proposito di definizioni introduttive, è un processo metabolico nel corso del quale il nostro corpo bruciare delle calorie per digerire il cibo e assorbire i nutrienti e, nel contempo, per produrre calore. Di fatti, il nostro corpo consuma calorie quando introduciamo del cibo, ma ci sono nutrienti che più di altri possono stimolare la termogenesi. Ad esempio, le proteine comportano generalmene una spesa energetica maggiore. Tutto chiaro?

FRUTTA E VERDURA BRUCIA GRASSI

Alcuni alimenti che bruciano i grassi in maniera considerevole sono la frutta e la verdura. In particolare, l’arancia, il limone, il kiwi e l’anguria sono molto importanti per poter produrre vitamina C, che a sua volta stimola il metabolismo. La mela ha invece pectina, che ha un’azione lipolitica che combatte e previene l’accumulo di adipe. L’ananas, ancora, ha della bromelina, che partecipa al metabolismo delle proteine, mentre il pompelmo è definito addirittura come un alimento dalle calorie negative. Altri alimenti che possono fornirci una pratica mano d’aiuto è, ad esempio, il mango. Tra la verdura, i broccoli, la rucola, i peperoni e gli spinaci sono ricchi di vitamina C, che sopra abbiamo già individuato quale elemento brucia grassi, mentre il sedano, la lattua, le zucchine, la cipolla e i sottaceuti sono definibili, così come avviene per il pompelmo, degli alimenti a calorie negative.

i-10-alimenti-che-aiutano-a-bruciare-i-grassi-232896240[1979]x[823]780x325

CARNE E PESCE BRUCIA GRASSI

Anche tra la carne e il pesce ci sono numerose varietà brucia grassi. Tra il secondo, sia sufficiente ricordare le vongole, la bottarga, il merluzzo, le cozze, i gamberi, il surimi, lo stoccafisso o il baccalà, ricchi di proteine e di iodio. Tra la seconda, essendo fonte di proteine, si può ben dire che tutte le principali varietà, se assunte in dosi opportune, possono conferirci un piccolo supporto.

ALTRI ALIMENTI CHE BRUCIANO I GRASSI

L’elenco degli alimenti che bruciano igrassi potrebbe proseguire ancora a lungo. Come non ricordare il caffè, il guaranà, il tè verde, il cacao o, tra i condimenti e le spezie, il sale marino, il peperoncino, il pepe nero, il curry, la curcuma? Si tratta di aiuti molto importanti per una dieta che possa sviluppare il proprio metabolismo. Provate a parlare con il vostro medico di fiducia o con un dietologo, e costruite insieme a lui la vostra nuova dieta dimagrante!

Fonte INRAN


Avvertenza:

Questa non è una rivista medica,  pertanto le informazioni fornite in questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico. Le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

 

Paolo Pinna

 

Naturopata, iscritto con N° 44326 nell’elenco professionale, specializzato in Nutrizione e Alimentazione, Riflessologia plantare, Riequilibrio vertebrale, e Tecniche di digitopressione.

Direttore e docente della Scuola di Naturopatia Sardegna, vicepresidente dell’Associazione professionale per la tutela dei Naturopati “Akademia della Salute”

Condividilo con chi vuoi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone