Alimenti per il cuore

I problemi di cuore sono una delle principali cause di decesso in molti Paesi. Il maggiore fattore di rischio per ictus e infarti sono le arterie ostruite che possono appunto bloccare l’afflusso di sangue nel corpo.

cibi-che-fanno-bene-al-cuore[1]

Esiste una dieta per tutto. Moltissimi problemi di salute si possono affrontare meglio attraverso dei corretti comportamenti alimentari, per cui è bene imparare a fare la spesa e scegliere accuratamente i cibi da portarsi a casa. E i problemi di cuore non fanno differenza.

Per convivere con scompensi, miopatie, colesterolo alto, ipertensione e così via, oltre naturalmente ai consigli e alle prescrizioni del medico, è bene inserire nella propria dieta una serie di alimenti e variarli molto molto spesso. Una caratteristica fondamentale di questa dieta è ridurre i grassi e cercare di non essere mai sovrappeso: un corpo sovrappeso affatica tutto l’organismo in generale e il cuore in particolare.

Nella dieta per combattere le malattie cardiache e aiutare il cuore a funzionare meglio devono essere banditi i grassi saturi contenuti nei latticini, nell’olio di palma e di cocco, e privilegiare alimenti con poco sale (magari optando per una sostituzione con la salsa di soia), carni bianche, pesce, verdure (soprattutto crude o cotte al vapore), frutta fresca, cereali e legumi.

L’alimentazione deve essere varia: ogni alimento non dovrebbe ricorrere più di due volte all’interno di una stessa settimana, che consente di evitare eccessi di calorie. Stress, poco movimento e alimentazione sbagliata contribuiscono aumentare il rischio di ictus e infarti. Ma fare dei piccoli cambiamenti alle proprie abitudini alimentari, può aiutare.

Ecco alcuni preziosi e semplici consigli da seguire in fatto di alimentazione per avere un cuore che sia forte e sano!

Cocomero

Il frutto estivo per antonomasia non è solo rinfrescante, ma supporta i vasi sanguigni, promuovendo la produzione di ossido di azoto.

Salmone

Il salmone è considerato uno dei cibi più sani per il cuore, dal momento che contiene acidi grassi che tengono basso il livello di colesterolo, quello dei trigliceridi e aiutano contro le infiammazioni. Altri pesci indicati sono: il tonno, le aringhe e lo sgombro.

Spinaci

Non servono solo per i muscoli di Braccio di Ferro, gli spinaci aiutano anche a tenere pulite le arterie e ad abbassare la pressione del sangue. Anche se l’alto contenuto di ferro è stato demistificato, contengono potassio e acido folico, che riducono i rischi di infarto e aiutano i tessuti muscolari.

Succo d’arancia

Il succo di arancia al 100% è ricco di antiossidanti che aiutano i vasi sanguigni. Il succo d’arancia è noto anche per tenere bassa la pressione del sangue. Due bicchieri ogni giorno sono caldamente consigliati, dal momento che forniscono vitamina C e minerali che aiutano a mantenersi sani.

Caffè

Finalmente un buon motivo per bere il caffè. Alcuni studi hanno dimostrato che bere 2-4 tazze di caffè durante la giornata riduce i rischi di infarto fino al 20%. Ma bisogna sempre tenere presente che il caffè ha anche un impatto sullo stomaco, per cui l’eccesso di caffeina continua ad essere sconsigliato.

Nocciole

Le nocciole sono note per essere ricche di grassi sani, come gli omega 3 e grassi insaturi. Questo non contribuisce solo a tenere a bada il colesterolo, ma fa bene anche alla memoria e alle articolazioni. Mandorle e noci sono particolarmente indicate. Una manciata ogni giorno può fare la differenza.

Tè verde

Il tè verde è conosciuto per il suo effetto energizzante e calmante. Contiene antiossidanti che tengono basso il colesterolo e aiutano il metabolismo. 1-2 tazze di questo tè ogni giorno sono l’ideale per mantenersi in salute.

Olio di oliva

Sia nella nostra tradizione che in quella greca, l’olio d’oliva è tenuto in grande considerazione, le olive pressate a freddo forniscono al corpo grassi sani e bassi livelli di colesterolo. Il rischio di infarti si riduce fino al 41%.

Asparagi

I nutrienti degli asparagi aiutano a prevenire l’occlusione delle vene e le infiammazioni. Sono un ottimo primo piatto, molto buona anche la zuppa o come contorno.

Calendario dei Corsi Tematici

Calendario corsi tematici anno 2015

13 – 14 settembre
Ore  9,00 – 18,00  : Corso di 1° Livello di Riflessologia Plantare (sede Cagliari)

03 – 04 ottobre
Ore  9,00 – 18,00  : Corso di 1° Livello di Tecnica di Riassetto Vertebrale

17 – 18 ottobre
Ore  9,00 – 18,00  : Corso di 1° Livello di Riflessologia Plantare (sede Capoterra)

Calendario della Scuola – Anno 2017

Calendario lezioni anno 2017

11 – 12 febbraio
0re  9,00 – 18,00  : lezione di Riflessologia plantare
 
26 – 27  febbraio
Ore 9,00 – 18,00  : Corso di erboristica sarda
 
25 marzo
Ore 9,00 – 18,00  : Alimentazione Naturale
26 marzo
Ore 9,00 – 18,00  : MTC – Modello Tradizionale Cinese
 
22 aprile – 
Ore 9,00 – 18,00  : alimentazione 2
23 aprile –  
Ore 9,00 – 18,00  : MTC -Aspetto Emozionale
 
28 – 29 maggio –  
Ore 9,00 – 18,00  : Corso di erboristica sarda
 
24 giugno – 
Ore 9,00 – 18,00  : Alimentazione 2
25 giugno – 
Ore 9,00 – 11,00:   Idro Terme Fango Trattamenti (1)

 

23 settembre –  
Ore 9,00 – 18,00  : Idro Terme Fango Trattamenti (2)
24 settembre –  
Ore 9,00 – 18,00  : Idro Terme Fango Trattamenti (3)
 
14 – 15 ottobre –  
Ore 9,00 – 18,00  : Corso di erboristica sarda
28 ottobre –  
Ore 9,00 – 18,00  :Fisiologia (1)

 

18 novembre –  
Ore 9,00 – 18,00  : Intolleranze Alimentari
19 novembre –  
Ore 9,00 – 18,00  : MTC 
 
16 dicembre – 
Ore 9,00 – 18,00  :  Il Microbioma
17 dicembre –  
Ore 9,00 – 11,00:   TEST D’ ESAME   –   11,00 -18,00: Oligoelementi e Diatesi

 

il calendario potrà essere modificato in qualsiasi momento, e comunque verrà data comunicazione agli interessati